Coordinamento Comitati Ambientalisti Lombardia

Raccolta firme nella Bassa Bresciana

Image








Raccolta di firme del Comitato "Respiro Libero" di San Gervasio Bresciano


Il nostro Comitato Civico - APOLITICO - sta proponendo alla firma dei cittadini nei comuni della Bassa Bresciana la seguente petizione popolare:

“I sottoscritti intendono manifestare alle autorità regionali competenti per la valutazione ed autorizzazione, la propria contrarietà al progetto di un impianto integrato adibito alle operazioni di stoccaggio, recupero e trattamento di terreni da bonifica proposto dalla società Teresa Srl (rif. V.I.A. regionale REG 547 RL) nel territorio di San Gervasio Bresciano.
Intendono altresì richiedere che il Piano Provinciale di Gestione dei Rifiuti venga approvato dalla Regione Lombardia nella formulazione votata
dal Consiglio Provinciale di Brescia nel gennaio 2009.”


La prima giornata di raccolta firme da noi organizzata sabato 31 ottobre 2009 presso il “Verola Center” di Verolanuova ha visto 540 cittadini firmatari.
A queste sono seguite due date a Verolavecchia (160) e Alfianello (220).

Seguono:
-      21/11 Bassano (9-19)
-      22/11 Verolanuova (mercatini)
-      29/11 Cigole
-      06/12 Milzano (mercatini Natale 8-19)
-      18/12 Pralboino (mercato 7.30-13)

Ancora da fissare le date per la raccolta a: Leno, Manerbio, Offlaga, Pavone Mella, Pontevico,  Quinzano, San Gervasio, Seniga.

Si tratta di una iniziativa che richiede un forte impegno organizzativo, giustificato dall’alto rischio ambientale dell’impianto cui ci opponiamo e dal “salto di qualità” che l’Amministrazione Provinciale di Brescia sta tentando di compiere con il Piano Provinciale di Gestione dei Rifiuti approvato quasi all’unanimità dal Consiglio Provinciale a gennaio di quest’anno.

Tale piano non è stato approvato dalla Regione Lombardia, secondo recenti notizie di stampa, proprio per le maggiori tutele che attribuiva a zone agricole come Franciacorta e Bassa Bresciana.


COMITATO RESPIRO LIBERO
S. Gervasio Bresciano


Supporto alla raccolta firme

Il Progetto 

Nota esplicativa